Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Email marketing

Mini guida Email marketing: 3 formati per 3 obiettivi diversi

di Redazione - 5 giugno 2020

L’email marketing è una strategia di marketing che utilizza come strumento la posta elettronica per comunicare a una lista di indirizzi email di clienti e leads dei messaggi commerciali, delle informazioni aziendali oppure delle novità su prodotti o servizi.

È considerato uno strumento di comunicazione diretta e rappresenta il contatto più forte e intimo che un’azienda possa instaurare con un potenziale cliente perché si basa su una comunicazione “uno a uno”, ovvero una comunicazione personale ed esclusiva. 

L’unico modo per applicare correttamente una strategia di email marketing, evitando di fare SPAM e di venire cestinati immediatamente, è inviare le email esclusivamente alle persone che hanno dato il permesso di ricevere le email commerciali e informative. Questi contatti devono dare il loro consenso per essere inseriti in una mailing list.

Il marketing di oggi è molto diverso rispetto tecniche di vendita utilizzate fino a qualche anno fa, tutte le imprese devono basare le loro strategie sul permission marketing e su una strategia di inbound marketing che permetta di entrare nella vita degli utenti attraverso un approccio relazionale ed emotivo, conquistando la loro fiducia. 

Attraverso l’email marketing è possibile attirare nuovi visitatori, fare brand awareness, convertire i visitatori in leads e costruire una relazione con questi ultimi così da convertirli in clienti che, a loro volta, possono trasformarsi in promotori del marchio. 

 

3 formati di email marketing per 3 obiettivi diversi

Sono tre i principali formati di email marketing da applicare in base ai diversi obiettivi da raggiungere: le email transazionali, le DEM e le newsletter. Ognuna di queste tipologie permette di raggiungere un determinato obiettivo di marketing.

 

1. Email transazionali 

Le email transazionali sono “comunicazioni di servizio” che contengono informazioni importanti per l’utente riguardo ai suoi acquisti o alle azioni che ha compiuto sul sito web. Queste tipologie di email permettono di ottenere tassi di apertura molto alti perché contengono informazioni importanti per gli utenti ed è nel loro interesse conoscere il contenuto delle email. Esempio di email transazionali:

  • Welcome email: “Ciao [ nome utente ] benvenuto nella nostra community” . Nelle email di benvenuto è consigliabile inserire un’offerta speciale disponibile solo per i nuovi iscritti.
  • Email di conferma: “Grazie per il tuo ordine [nome utente] ti comunicheremo appena il tuo pacchetto viene spedito”. È possibile inserire delle pratiche di up-selling o cross-selling e proporre all’utente di acquistare un nuovo servizio o prodotto coerente con l’acquisto appena effettuato. 

 

2. Direct Email Marketing (DEM)

Le DEM si usano principalmente per l’attività commerciale e rappresentano delle email pubblicitarie attraverso cui inviare agli utenti promozioni, codici sconto e offerte esclusive.

Si utilizzano le DEM per incentivare i clienti ad acquistare i prodotti o servizi dell’azienda sfruttando un canale di comunicazione diretto ed è possibile personalizzare l’offerta in base alle caratteristiche dell’utente. Ecco alcuni esempi di email DEM:

  • Email promozionali (sconti ed offerte speciali): è una tipologia di email personalizzata e segmentata, utile per incrementare le vendite e raggiungere un determinato gruppo di clienti. 
  • Email promozionali stagionali: è una tipologia di email ramificata, utilizzata durante i periodi di festività e cambi stagione. Queste email generalmente sono inviate prima dell’evento e segue un follow-up poco dopo, sono fortemente consigliate per la vendita al dettaglio perché permettono di incrementare il fatturato fino del 20%.

 

3. Newsletter

Le newsletter rappresentano una tipologia di email di carattere informativo, utilizzate per aggiornare i clienti sulle novità aziendali o di settore, devono essere inviate periodicamente e devono contenere un contenuto di valore

Quando si applica una strategia di inbound marketing è fortemente raccomandato inviare le newsletter che contengono risorse utili e gratuite, informazioni, guide e novità del settore. Attraverso queste email è possibile creare un appuntamento fisso con gli utenti, migliorare la credibilità del brand e aumentare il traffico sul proprio sito web. 

In tutte le tipologie di email citate è importante applicare una strategia creativa ben definita, che si basa su alcuni elementi fondamentali:

  • Copy: il testo dell'email deve essere curato e coerente con le immagini e il contesto presente al suo interno;
  • Visual: è fondamentale curare il lato grafico delle email, dal colore alle immagini. Queste ultime devono attirare l’attenzione dell’utente e devono essere coerenti con il contesto;
  • Tono di voce: il tone of voice è una caratteristica aziendale che si applica in tutti i contenuti testuali utilizzati nel blog, landing pages, social network ed email. Deve essere riconoscibile e coerente con la tipologia di pubblico a cui si comunica. 
  • Call to action (CTA): rappresentano un invito all’azione e sono fondamentali all’interno delle email perché permettono di incrementare il traffico sul proprio sito e inviano l’utente direttamente nella pagina desiderata. 

Marketing Automation: raggiungere il proprio target con i giusti contenuti

Certified Experts in today Top Cloud Systems

Heroku.png
Google-App.png
saleforce-Logo.png
Informatica-Logo.png