Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
eventi-ICT

Eventi ICT 2018: tanti, ma quali sono quelli più efficaci?

di Maria Cristina Farioli - 6 giugno 2018

Eventi ICT 2018: un calendario sempre più fitto di manifestazioni, convegni, seminari, workshop popola i calendari con programmazioni di varia natura.

Nel 2017 in Italia il 44% delle aziende ha indirizzato il 20% dei propri budget agli eventi, utilizzati come veicolo efficace per il lancio di prodotti e soluzioni, anche se la crescita di maggior rilievo si è concentrata su gli eventi di formazione che in due anni sono passati dal 12.9% al 28% (Fonte: AstraRicerche Monitor degli Eventi e della Live Communication)

Ma parlare di Eventi ICT nel 2018 ha ancora senso? La domanda sorge spontanea, pensando ai costi realizzativi, alle risorse comunicative da mettere in campo per attirare l’attenzione e ingaggiare i target ma anche e soprattutto alla difficoltà delle persone a gestire agende superaffollate per riuscire a partecipare.

Il senso degli eventi nell'era digitale

È naturale pensare che gli eventi in un mondo sempre più digitale non siano più la prima scelta dei responsabili di marketing, ed è stato così negli anni bui del 2012-2013 anni nei quali gli investimenti sugli eventi si sono ridotti del 9%, come riportato dal Monitor annuale di ADC Group. Dopo una ripresa lenta, nel 2017 si è registrata una crescita del 2,1% (Astra Ricerche) portando il valore complessivo del mercato degli eventi del segmento B2B ad un valore di 852 milioni di euro in Italia. Trend positivo confermato anche dal recente 2018 B2B Lead Gen Trend Outlook (Chief Marketer Research) che colloca gli “eventi live” al secondo posto tra i canali migliori per generare leads.

La tendenza non è solo italiana, ma riguarda anche il mercato internazionale così come pubblicato nel report Event Marketing 2018 di Bizzabo che raccoglie i commenti di 400 senior marketer.

I numeri sono chiari:

  • l’80% dei responsabili marketing pensa che gli eventi siano necessari per il successo dell’azienda;
  • il 31% dei responsabili marketing considera gli eventi il canale di marketing più efficace;
  • il 95% dei responsabili marketing pensa che gli eventi siano un’opportunità di creare relazioni “di persona” in un mondo sempre più digitale. Gli eventi sono il mezzo con cui le aziende si distinguono, raggiungendo il proprio pubblico nel mondo reale e creano il contesto per il coinvolgimento diretto e personale di clienti, prospect e partner;
  • l’86% dei responsabili marketing pensa che la tecnologia abbia un ruolo importante nella buona riuscita dell’evento, prima, durante e dopo l’evento, dall’organizzazione all’engagement dei partecipanti, dalla gestione dei contatti alla rilevazione del feedback. L’attenzione dei responsabili marketing si concentra sul live streaming e sui social media (inclusi i video in diretta sui social network), ritenute le tecnologie che hanno l’impatto più significativo sull’efficacia degli eventi;
  • l’80% delle aziende dichiara che aumenterà la spesa in tecnologie per eventi nei prossimi anni, come le app per condividere slide, fare domande in diretta al pubblico, alimentare il networking fra i partecipanti;
  • il 63% dei responsabili marketing investirà di più negli eventi.

Eventi ICT 2018: convergenza omnicanale per una comunicazione bimodale

Per gli eventi ICT è chiaro, dunque, un ritorno di tendenza, ma con un marcato segnale di cambiamento per dare nuovo impulso e caratterizzazione, grazie all’innovazione digitale.

La parola chiave, definita per il 2018 dai marketer intervistati da ADC, è “integrazione” dopo quelle degli anni precedenti: digitale ed innovazione. Integrazione della molteplicità di canali che oggi è necessario gestire per seguire i clienti attraverso il loro comportamento d’acquisto.

La multicanalità vede l’integrazione dell’online con l’offline, e questo vale anche nel mondo degli eventi. L’evento fisico permette di conoscersi di persona, di interagire e discutere face-to-face, di unire al lavoro un momento piacevole e conviviale, come un buon pranzo o un aperitivo, per favorire il networking. L’evento online, come un webinar o uno streaming, richiede meno tempo e meno spostamenti, può anche essere visto in differita. Entrambi posso essere utilizzati per raggiungere il proprio pubblico e gli event manager stanno diventando sempre più creativi nel proporre integrazioni fra l’evento live e l’online per massimizzare il ritorno in termini di audience e di risultato.

Il supporto delle tecnologie alla gestione degli eventi

Quindi nonostante i budget sempre più ridotti ed il numero elevato di eventi proposti al mercato, gli eventi continuano essere “cool”, ma solo se cambiano lo stile. E gli eventi ICT 2018 non possono centrare i risultati prefissati senza tenere conto di questi trend.

Insomma gli eventi, qualsiasi sia la loro formula, sono un evergreen, ma devono considerare che i nuovi tech topic impattano anche su processi e metodi organizzativi, andando a potenziare gli orizzonti della relazione e della comunicazione.

    Marketing B2B: scopri la sua evoluzione e tutti gli ultimi trend.  Scarica il whitepaper Scarica  

Certified Experts in today Top Cloud Systems

Heroku.png
Google-App.png
saleforce-Logo.png
Informatica-Logo.png